ABBATTIAMO LE BARRIERE – proposte operative per eliminare le barriere architettoniche – 20 Dicembre 2016

Dic 21, 2016 by

Nella seduta del Consiglio di quartiere di ieri pomeriggio 20 Dicembre è stata approvata una mozione e un documento collegato denominato “abbattiamo le barriere” frutto dell’intenso lavoro della commissioni sociale, presieduta da Corinna Pugi e servizi al territorio, presieduta dl sottoscritto avente per oggetto una analisi e delle proposte di mappatura ed abbattimento delle barriere architettoniche presenti sul nostro territorio.
Una tematica quella delle barriere architettoniche che è da tempo all’ordine del giorno del Quartiere 4 e che è stata recentemente rilanciata nella recente Conferenza regionale sulle disabilità dove è stata introdotta una nuova definizione di accessibilità che deve essere “diffusa” e non limitata all’abbattimento del singolo ostacolo e sugli obiettivi da centrare.
Già nel parere di competenza al bilancio preventivo 2016, avevamo già affermato come fosse nostra intenzione contribuire con propri indirizzi alla predisposizione di un piano complessivo per il nostro territorio, anche al fine di programmare le necessarie risorse e i relativi interventi nella prossima programmazione degli investimenti su questa materia.
Per fare questo il Quartiere, anche attraverso le commissioni deputate, si era impegnato a monitorare sia la corretta corrispondenza nelle norme in tutti i nuovi progetti sia una corretta pianificazione e successivo finanziamento per gli interventi correttivi delle situazioni critiche a tutt’oggi esistenti. Fino ad ora la rimozione delle barriere avveniva su segnalazione dei cittadini: le segnalazioni andavano a comporre una lista che poi gli uffici tecnici utilizzavano nei progetti specifici. Si tratta di una risposta però incompleta, che occorre rimodulare e integrare puntando su una pianificazione e azioni più omogenee e funzionali che devono passare attraverso la costruzione di un quadro conoscitivo comprendente anche gli ostacoli presenti sul manto stradale (es. assenza di scivoli) e implementando gli elaborati già presenti nel Regolamento Urbanistico. Per fare questo occorre ripartire dalla mappa delle barriere architettoniche e dalle schede collegate presenti nel RU, integrandole con le segnalazioni provenienti non solo dai cittadini ma anche da una ricognizione preventiva da parte dell’amministrazione.
Riteniamo che l’esistenza di un quadro complessivo delle esigenze, renderebbe più semplice la stima delle risorse economiche necessarie che potrebbero essere distribuite in una sorta di piano pluriennale.
Sarebbe un cambiamento di approccio essenziale per facilitare e stimolare l’azione dell’amministrazione.
Per questo motivo abbiamo deciso di condurre una ricognizione su una porzione del nostro territorio nel quadrante compreso tra Via Pisana e il Lungarno Santa Rosa sul quale insistono varie tipologie di servizi che hanno una ricaduta importante sul territorio. Sono infatti presenti all’interno di quest’area una scuola elementare, un complesso parrocchiale con un centro diurno per anziani, un presidio dell’Azienda sanitaria Territoriale, un Centro Anziani, una ludoteca, un giardino per bambini.
Il sopralluogo è stato condotto in data 20 Settembre 2016 con esperti della Consulta Comunale degli invalidi e degli handicappati (rappresentati dal Presidente Michele Cirrincione) che della Regione Toscana (Dott.sa Anna Rotellini).
tavola-2-individuazione-percorsi-sicuri schermata-2016-12-06-alle-13-07-09
Conclusioni e proposte
Il risultato del sopralluogo conferma la necessità di ricostruire un quadro conoscitivo delle esigenze di abbattimento delle barriere architettoniche. Il quadro si completa con la ricostruzione di mappe (riportate in allegato) in cui sono evidenziate e localizzate le barriere architettoniche e sono evidenziati i percorsi sicuri da creare per garantire una fruizione del territorio in totale sicurezza.
Tale quadro se applicato a tutto il territorio del Quartiere (e ovviamente del Comune) consentirebbe, di determinare una stima complessiva delle risorse economiche necessarie che potrebbero essere distribuite in una sorta di piano pluriennale. La definizione di tale piano dovrebbe essere oggetto di tavoli di lavoro tra Ufficio Tecnici, Assessorati competenti e Quartiere 4, analogamente a quanto viene fatto per il rifacimento delle strade, dei marciapiedi e in genere per gli interventi sul territorio.
Anche dai contributi degli esperti presenti durante il sopralluogo emerge che sarebbe opportuno valutare la creazione di una piattaforma e di un applicativo collegato che metta in grado i singoli cittadini (non solo i portatori di handicap) di segnalare le barriere architettoniche. All’alimentazione della piattaforma potrebbero contribuire anche i singoli consiglieri di Quartiere che intercettano quoridianamente le esigenze del territorio. Esistono gia esempi similari, si tratterebbe di mutuarli e adattarli alla piattaforma dei sistemi informativi (web gis) già esistenti nel Comune di Firenze.
Nella mozione abbiamo anche auspicato che ne l redigendo progetto di riqualificazione di Piazza Pier Vettori e aree limitrofe fossero ricompresi gli interventi necessari per rimuovere gi ostacoli e le barriere che abbiamo censito nel sopralluogo. Trovate ulteriori dettagli nella mozione e nel documento “abbattiamo le barriere”.
Nella mozione abbiamo anche suggerito un diverso approccio che tenga conto della pianificazione degli abbattimenti delle barriere anche all’interno delle convenzioni urbanistiche.
Nelle prossime settimane diffonderemo il documento e la mozione e ci confronteremo con gli uffici tecnici e gli assessorati di competenza per illustare le proposte contenute nel documento con l’obiettivo di una loro attuazione in tempi brevi.
Facciamo un ringraziamento particolare a tutti i consiglieri delle commissioni Sociale e Servizi al Territorio che con entusiasmo e passione hanno lavorato per arrivare a scrivere il documento.
read more

Notizie dal Quartiere 26 – interventi di riqualificazione nel Quartiere 4 – Febbraio 2013

Feb 6, 2013 by

Buonasera a tutti.

Negli ultimi mesi si sono attivati nel Quartiere 4 una serie di “piccoli” ma importanti interventi che vanno a dare una risposta alle sollecitazioni di diversi cittadini (e di alcuni iscritti a questa lista) da noi da tempo recepite e manifestate all’amministrazione centrale attraverso lettere, incontri e mozioni.
Come sempre è difficile capire se il bicchiere e mezzo pieno o mezzo vuoto, ovvero se dobbiamo gioire perchè gli interventi sono stati finalmente recepiti o se invece dobbiamo lamentarci perchè sono stati recepiti con mesi di ritardo. Lascio a voi l’ardua sentenza.

Gli interventi in questione sono i seguenti:

1) Allargamento della carreggiata del tratto finale di Via Antonio del Pollaiolo in corrispondenza dell’incrocio semaforico con Via Foggini (e tramvia). In questo caso il marciapiede dissestato è stato ridotto ed è stata spostata la linea di mezzeria a delimitazione dei due sensi di marcia: il risultato adesso è che il traffico per chi proviene da via del Pollaiolo e deve girare verso Foggini (svolta non semaforizzata) non è costretto a lunghe code dovute all’accumulo di macchine bloccate dal semaforo. L’operazione direi che è perfettamente riuscita.

IMG_1427

2) Incrocio Via Lunga – Via Baccio da Montelupo: dopo anni di sistemazione precaria con new jersey di plastica e dopo un lungo pressing del Quartiere l’incrocio di Via Lunga – via Baccio da Montelupo è stato finalmente ‘normalizzato’!!

incrocio_lucca_lunga

3) Sistemazione attraversamento pedonale di Via del Pignoncino: questo è senza dubbio (ancora per poco) uno degli attraversamenti pedonali più pericolosi dell’intero Quartiere visto che era posizionato dopo una curva praticamente cieca. L’attraversamento era stato addirittura attenzionato dall’ACI per la sua pericolosità. Grazie agli sforzi della Direzione Mobilità è stata individuata una soluzione che prevede l’arretramento del passaggio pedonale su Via del Sansovino in modo da aumentarne notevolemente la visibilità: l’intervento è in corso di realizzazione proprio in questi giorni. E’ prevista anche la sistemazione definitiva degli impianti semaforici “volanti” presenti in Piazza Paolo Uccello: un’altro passo per migliorare l’aspetto attale della Piazza.
Il Quartiere aveva richiesto anche un ulteriore attraversamento pedonale tra Piazza Paolo Uccello e Via dei Vanni, attraversamento che pur non essendo tracciato viene di fatto viene utilizzato da pedoni e ciclisti: su questo intervento la Direzione Mobilità sta vagliando nuovamente le possibilità di intervento.

semafori Piazza paolo Uccello

via del Pignoncino_lavori in corso

read more

Documento della Commissione Servizi al Territorio sulle intersezioni viarie e gli attraversamenti pedonali critici presenti nel Quartiere 4

Gen 20, 2013 by

24 Luglio 2012

Dal confronto sono emerse spunti e idee che mettiamo a disposizione per discutere della loro attuazione. Pur conoscendo le attuali difficoltà a reperire fondi per nuovi interventi di mobilità e di manutenzione riteniamo il lavoro utile per arrivare a condividere delle soluzioni che una volta condivise saranno pronte per essere attuate non appena ci saranno fondi disponibili. Segnaliamo che molte delle richieste proposte sono state già portate all’attenzione dell’Amministrazione nei mesi scorsi.

Queste le criticità analizzate:

1) Attraversamento pedonale Via del Pignoncino

Problematica: mancanza di un percorso pedonale e dei relativi attraversamenti stradali nel nodo di Piazza Paolo Uccello. Per risolvere il problema segnalato da tempo e oggetto di una mozione dello scorso Giugno 2012 è stato suggerita la possibilità di sbarcare sull’isola spartitraffico creando un doppio attraversamento pedonale uno su Via dei Vanni e uno su Via del Pignoncino.

Attraversamento pedonale Via del Pignoncino

Nell’incontro dello scorso 24 Luglio è stato illustrato il progetto elaborato dall’ACI che prevede esattamente la soluzione da noi indicata nella mozione. ACI si è assunta sia l’onere della progettazione che della realizzazione che però ancora non è stata ancora definita.

Richieste: chiediamo l’attuazione della soluzione individuata richiedendo una rapida attivazione dell’ACI e in caso negativo di provvedere direttamente alla realizzazione della soluzione ad opera del Comune (costo stimato attorno a 5000 euro).

2) Sistemazione incrocio Via Sernesi- Via Canova – Via Pampaloni

Problematica: come dimostrato dai dati statistici l’incrocio è caratterizzato da numerosi incidenti dovuti al numero elevato delle manovre permesse.

Richieste: valutare l’inserimento di una rotatoria (soluzione costosa attualmente non realizzabile) o come alternativa nel breve termine studiare una nuova organizzazione dei tempi semaforici riducendo eventualmente il numero di manovre consentite.

3) Sistemazione incrocio Via Signorelli – Via Martini

Problematica: anche questo incrocio è caratterizzata da una alta incidentalità

Richieste: si richiede di valutare la possibilità di inibire la svolta a sinistra su Via Martini per chi proviene da Via Signorelli; l’inserimento su Via Martini in direzione Centro città è comunque garantita dalla rotatoria su Via Martini.
La Commissione e i tecnici presenti concordano sulla fattibilità e utilità della soluzione realizzabile con poche risorse.

4) Messa in sicurezza della direttrice Via dell’Argingrosso – Via Lungarno dei Pioppi

Problematica: tale direttrice è caratterizzata da un flusso veicolare intenso e che anche per l’ assenza di elementi dissuasori, è caratterizzata da velocità molto elevate incompatibili con il tessuto residenziale circostante.

Richieste: Vista l’impossibilità di inserire dei dossi rallentatori (vista la natura non strettamente residenziale della strada) che hanno un ottimo risultato in prossimità della Micropiscina in via Bandinelli, si richiede l’adozione di una delle seguenti misure di mitigazione della velocità specialmente in corrispondenza degli attraversamenti pedo- ciclabili principali:

  • Autovelox (analogamente con quanto esistente in Via dell’Argingrosso)
  • Semafori pedonali a chiamata
  • Segnaletica orizzontale (occhi di gatto) e verticale adeguata

Dalla riunione finale del 26 Luglio è emersa la proposta di posizionare eventualmente due impianti semaforici pedonali localizzati in prossimità dell’intersezione tra Via dell’Argingrosso e Via Torcicoda e uno su Via Lungarno dei Pioppi tra Via Mortuli e la Passerella dell’Indiano.
Nel breve termine abbiamo richiesto un rafforzamento della frequenza di raffrescamento della segnaletica orizzontale.

5) Allargamento carreggiata in Via Baccio da Montelupo intersezione con Via Foggini

Problematica: il semaforo tramviario in corrispondenza della Federiga (fermata Foggini linea T1) crea delle code che impediscono la svolta verso destra su Via Foggini (svolta non semaforizzata). L’osservazione è stata anche oggetto di una mozione.

5) sistemazione new jersey Via Lunga

5) Allargamento carreggiata semaforo Federiga

Richiesta: allargare il marciapiede per permettere la separazione dei due flussi.
In seguito ad un ulteriore sopralluogo si è potuto constatare che l’eliminazione del marciapiede comporterà un allungamento del tragitto dei pedoni che da Piazza della Federiga proseguono verso Via Lunga. La Commissione ritiene comunque prioritario procedere con l’eliminazione del marciapiede.

Si richiede anche la realizzazione definitiva del sistema di spartitraffico tra Via Lunga e Via Baccio da Montelupo (attualmente c’è una soluzione provvisoria con dei new jersey).

6) Sosta in corrispondenza della chicane di Via Canova (in prossimità attraversamento pedonale Esselunga)

Problematica: parcheggio in corrispondenza della chicane inserita per diminuire la velocità delle macchine

Richiesta: maggiore vigilanza sulla zona ma anche condivisione della proposta  di rivedere la sosta (attualmente vietata) su entrambi i lati di Viale Canova. Viene anche avanzata la possibilità di semaforizzare l’attraversamento pedonale (soluzione da valutare).

7) Inserimento dei dissuasori di sosta all’incrocio tra Via Signorelli e Viale Canova

Problematica: svolta pericolosa per la presenza di macchine parcheggiate in corrispondenza dell’incrocio
Richiesta: inserimento di dissuasori di sosta.

8) Inserimento di elementi dissuasori per diminuire la velocità in corrispondenza di Via di Scandicci incrocio con Via del Ferrone

Problematiche: l’intersezione è molto pericolosa e oggetto di numerosi incidenti. Una eventuale semaforizzazione dell’incrocio potrebbe consentire anche una soluzione di razionalizzazione del traffico per l’ingresso verso Firenze.

Richiesta: messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale con l’inserimento di un semaforo pedonale a chiamata (se compatibile con il flusso veicolare) e comunque adozione di adeguata segnaletica orizzontale per segnalare l’attraversamento pedonale.

9) Inserimento di elementi dissuasori per favorire l’attraversamento pedonale all’incrocio tra Via Spadini e Via Palazzo dei Diavoli

Problematiche: i residenti lamentano che l’attraversamento pedonale è molto rischioso per l’assenza dei marciapiedi e la presenza di una curva molto stretta con scarsa visibilità per chi viene da Via del Palazzo dei Diavoli

Richiesta: messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale anche con un diverso posizionamento dell’attraversamento pedonale.

10) Sistemazione attraversamenti pedonali incrocio tra via Costetti e Via Simone Martini

Problematica: è legata all’assenza di un chiaro assetto della viabilità

Richieste: studio di un sistema di attraversamenti pedonali in sicurezza. Si richiede anche l’abbattimento delle barriere architettoniche creando degli scivoli sui marciapiedi di Via Martini tra Via Costetti e via dè Tommasi e di rifare gli attraversamenti pedonali di Via Lunga all’altezza di Via de Tommasi.

11) Sistemazione incrocio Via della Magnolie – Via delle Mimose

Problematica: La pericolosità è relativa all’attraversamento pedonale di Via delle Magnolie in prossimità di Via delle Mimose, ed è generata dal fatto che le auto provenienti da piazza dell’isolotto in direzione via torcicoda accelerano quando scatta il verde al semaforo posto al successivo incrocio via delle magnolie-via torcicoda rendendo difficile e rischioso il transito pedonale suddetto.

Richiesta: Messa in sicurezza dell’incrocio anche ipotizzando un nuovo semaforo all’incrocio segnalato. La proposta non è stat discussa nel corso delle commissioni precedenti ma si chiede comunque uno studio tecnico per risolvere la criticità segnalata.

Nella riunione del 26 Luglio 2012 sono stati affrontati anche ulteriori temi qui riportati sinteticamente. Alcuni riguardano alcune ipotesi di modica dell’assetto semaforico di alcuni semafori esistenti e di nuove previsioni (viale Etruria, rotonda di Via Foggini), altre riguardano richieste di interventi di manutenzioni ritenute prioritarie dal Quartiere (marciapiedi per accesso al plesso della Montagnola già oggetto di mozione, rifacimento delle strade Corcos, Panerai e marciapiedi di Via Pampaloni, rifacimento attraversamento in corrispondenza dell’Asilo stregatto (via Pampaloni)). Richieste sono state avanzate anche studiare un nuovo accesso sull’intersezione via Magnolie-Via Lungarno dei Pioppi per i motorini provenienti dalla passerella per l’accesso e per semplificare lo scorrimento sul Ponte all’Indiano.

read more