Parere del Quartiere 4 al Regolamento Urbanistico – 9 Marzo 2015

Mar 16, 2015 by

Lo scorso Lunedi è stato approvato il parere al Regolamento Urbanistico proposto dalla Giunta Comunale. Come ho sottolineato nel mio intervento di presentazione del parere in Consiglio di Quartiere, che si è svolto alla presenza dell’Assessore all’Urbanistica Meucci, le osservazioni avanzate dal Quartiere hanno evidenziato alcuni aspetti critici che non sono, a nostro giudizio, stati completamente risolti nella stesura definitiva proposta dalla Giunta. Il parere complessivo sul nuovo strumento urbanistico rimane ampiamente positivo per tutte quelle osservazioni e richieste di integrazioni che abbiamo raccolto dal territorio e che sono state recepite nel corso dell’elaborazione: mi riferisco alle richieste sull’implementazione delle direttrici ciclabili (con l’inserimento di una nuova direttrice lungo Viale Nenni e Viale Canova), sull’individuazione di nuove aree a verde (Via Siena, il ripristino dell’area verde interclusa tra Via Olivuzzo e Via di Soffiano) e di nuove viabilità (come il collegamento tra il Ponte all’Indiano con Viale Nenni passando da Via Frazzi/Pestalozzi nel Comune di Scandicci oltre alla “famosa” rotonda tra Via Bugiardini e Via di Ponte a Greve), per arrivare al recepimento delle norme regionali sul contrasto alla ludopatia e l’integrazione del sistema tramviario introducendo come alternativa al passaggio dal centro di Firenze con l’istituzione della bretella Unità-Cerretani.

In sostanza tra i punti su cui abbiamo richiesto un ulteriore sforzo da parte dell’amministrazione, clicca qui per scaricare il parere, sono concentrati soprattutto sul:

– comparto di trasformazione da artigianale a residenziale localizzato in Via Pisana che per come è indicato nel RUC andrebbe a sovrapporsi, con la previsione di una nuova viabilità, in maniera non sostenibile con le previsioni del nuovo edificio di culto individuato nell’area verde di San Lorenzo a Greve sottraendo una quantità maggiore di verde che invece deve essere assolutamente mantenuta.

-comparto di Via Bibbiena dove abbiamo proposto di separare  l’intervento di qualificazione previsto per l’attività produttiva presente dalla realizzazione della fascia a verde (attraverso acquisizione con esproprio) che assolverebbe ad una fondamentale azione di filtro nei confronti delle case che si affacciano sull’attività produttiva. L’intervento prevede  la creazione di un passaggio pedonale tra Via Bibbiena e Via Grosseto.

– recupero Area Campolmi: per garantire una migliore fattibilità dell’area denominata Campolmi, che rappresenta per tutto il Quartiere un’area centrale di sviluppo e riqualificazione, l’intervento previsto inzialmente come unitario è stato suddiviso in due sottointerventi: le richieste del Quartiere dell’allargamento di Via Canova e  della creazione di una nuova viabilità e di parcheggi a servizio della scuola laddove non gia recepiti sono stati ulteriormente ribaditi.

– attrezzatura religiosa di San Lorenzo a Greve: il Quartiere di fronte alla volontà di confermare nell’area di San Lorenzo a Greve una nuova attrezzatura religiosa ha ribadito le prescrizioni che aveva gia inserito nella variante al Piano Regolatore ovvero la necessità di attrezzare, con le risorse derivanti dalla permuta dei terrreni, le aree verdi esistenti e quelle nuove (area di Via Detti) in modo da garantirne una immediata fruizione da parte dei cittadini.

– Lupi di Toscana: il Quartiere ha ribadito la necessità di una progettazione condivisa con il Comune di Scandicci

– Gasometro (Anconella): il Quartiere che aveva richiesto in prima istanza lo stralcio del parcheggio localizzato all’interno della vecchia struttura del gasometro ha richiesto una valutazione approfondita sulle interferenze di questi parcheggi con tutte le funzioni presenti (centro di recupero, ludoteca, centro anziani)

– Viale dei Bambini: inserimento del Viale dei Bambini al’interno dell’area della Montagnola inclusa tra le aree verdi da riqualificare con risorse già individuate nel RUC

– Sollicciano: il Quartiere sulla base di un progetto in fase di definizione per la riqualificazione, non solo edilizia, del Carcere di Sollicciano ha chiesto di inserire nelle aree contigue al carcere aree verdi, agricole e sportive potenzialmente utilizzabili per attività legate al recupero dei detenuti.

– Campeggio Mantignano: il Quartiere ritiene questo intervento non compatibile con l’area che ha, anche per il suo inserimento nel Parco Agricolo, una vocazione  di recupero e valorizzazione dell’attività agricola. In seconda istanza abbiamo comunque indicato una serie di prescrizioni molto stringenti sulla sua fattibilità (riduzione della superficie, adeguato collegamento con i mezzi pubblici, verifica idraulica ecc).

Questo e molto altro potete trovare nel parere ufficiale.

L’ultimo passaggio sarà l’approvazione in Consiglio Comunale previsto a fine Marzo: dopo il voto sapremo se e come le ulteriori osservazioni del Quartiere 4 sono state recepite. Ovviamente vi faremo avere il documento conclusivo che uscirà dalla votazione del Consiglio Comunale.

read more

Parere del Quartiere 4 sulla realizzazione di una chiesa e di verde pubblico in località San Lorenzo a Greve

Gen 20, 2013 by

Con questa variante “l’ Amministrazione si fa promotrice di una nuova localizzazione nell’area di San Lorenzo a Greve per la realizzazione di un edificio di culto che si inserisce in un processo di riqualificazione generale della zona “. L’area per la nuova chiesa occuperà una porzione dell’area a verde pubblico esistente (circa 4900 mq) compresa tra la COOP e Via Pisana: la posizione è stata scelta perché ritenuta “baricentrica rispetto al recente sviluppo dell’abitato di San Lorenzo a Greve” e quindi in grado di “ costituire una nuova centralita della zona e contribuire alla sua riqualificazione”.

Schermata 12-2456289 alle 15.39.49
Contemporaneamente, a compensazione (parziale) della superficie a verde pubblico destinata ad accogliere la nuova chiesa, una parte del verde pubblico sarà ritrovata destinando un’area attualmente incolta (tra via Detti e Via Bugiardini) quale ampliamento del verde pubblico esistente lungo Via Detti, di proprietà dell’Istituto per il Sostentamento del Clero . L’obiettivo che si pone la variante è quello di “permettere di creare le corrette relazioni tra la nuova chiesa, ubicata lungo via delle Case nuove, le attrezzature sportive esistenti e i giardini pubblici di via Bugiardini attraverso il sistema di percorsi pedonali richiesti dalla cittadinanza”.
L’occasione di una riqualificazione dell’area di San Lorenzo a Greve (già oggetto nei decenni precedenti di un intenso sviluppo urbanistico) passando anche attraverso l’ubicazione di un nuovo centro di culto è assolutamente condivisa dal Quartiere 4 ed è stata oggetto di una specifica osservazione al Piano strutturale (Osservazione 7 (delibera 4021 del 2011)) in cui si richiamava l’amministrazione alla necessità di recuperare l’impostazione del Piano Guida del 2004 che consentiva l’adeguamento della strada delle Case Nuove, l’accrescimento delle aree di sosta e la messa a disposizione delle nuove aree per localizzare un nuovo luogo di culto.
A fronte di queste considerazioni evidenziamo alcune criticità, da risolvere almeno nel prossimo Regolamento Urbanistico. Il citato Piano Guida 2004 prevedeva infatti oltre alla chiesa un sistema di verde pubblico oltre al cambiamento di uso e ad una riqualificazione degli immobili produttivi che si affacciano su Via Bugiardini; inoltre l’intervento si inserisce in un contesto più ampio di riorganizzazione di un’area molto vasta compresa tra Via Pisana e Via di Scandicci che, grazie anche alla presenza della Tramvia, può trasformarsi in una occasione molto importante per costruire un nuovo e qualificato pezzo di città: per questi motivi e vista la stesura prossima del Regolamento Urbanistico sarebbe stato auspicabile affrontare in tale strumento la sistemazione complessiva dell’area.
Al netto delle considerazioni precedenti il Quartiere 4 ha espresso PARERE FAVOREVOLE con alcune richieste/raccomandazioni che si chiede di recepire direttamente nella variante urbanistica o nelle varie fasi di realizzazione degli interventi previsti nella variante:
RICHIESTE:
• Verde pubblico: vista la (seppur contenuta) riduzione complessiva del verde pubblico derivante dalla variante e visto che lo standard attuale complessivo nell’UTOE è inferiore a quello minimo previsto, si richiede che almeno nella convenzione tra parte pubblica e i proponenti le risorse economiche messe a disposizione siano impiegate per:
• la riqualificazione dell’area a verde residua non interessata dalla nuova Chiesa con l’inserimento di attrezzature idonee per attività ludiche e ricreative, sulla base di una progettazione concordata con la cittadinanza;
• la sistemazione (comprensiva di idonee attrezzature) della nuova area a verde lungo via Detti in grado di garantire l’effettiva fruibilità da parte dei cittadini e sulla base di una progettazione concordata con la cittadinanza;
• un ulteriore incremento delle aree destinate a verde pubblico nella zona dell’intervento per compensarne completamente la riduzione prevista.
• Si chiede inoltre che sia l’acquisizione dell’area a compensazione metrica, sia le spese di sistemazione del verde pubblico attrezzato siano inserite in Convenzione e poste a totale carico del soggetto attuatore del progetto del nuovo luogo di culto.
• Le eventuali opere di compensazione idrauliche legate alla realizzazione della Chiesa dovrebbero essere realizzate in modo da non sottrarre fruibilità alle aree pubbliche circostanti e se possibile potrebbero essere concepite in modo da ricomprendere le numerose vasche di compensazione presenti in zona;
• Adeguamento di Via delle Case Nuove: nel documento si fa riferimento ad un’adeguamento della strada da inserire nel prossimo Regolamento Urbanistico; concordiamo che tale scelta debba in effetti essere rimandata ad uno studio complessivo del sistema della viabilità dell’area compresa tra Via Pisana e Via di Scandicci ma riteniamo comunque non opportuno un raddoppio dell’attuale sede stradale e l’inserimento quindi di un doppio senso di marcia per la presenza di numerosi ricettori sensibili che si affacciano su tale via (asilo nido, scuola elementare, scuola media ecc) e per la pericolosità dell’eventuale innesto su Via Bugiardini. Tra le ipotesi avanziamo ad esempio a possibilità di completare la viabilità attorno al centro commerciale attraverso il prolungamento di via Detti fino al Viuzzo del Roncolino.
• Si richiede che prima della sigla definitiva, la convenzione tra parte pubblica e proponente sia sottoposta all’espressione del parere da parte del Consiglio di Quartiere e del Consiglio comunale, previo passaggio nelle Commissioni tecnico-politiche di riferimento, per eventuali proposte di modifiche e integrazioni.
RACCOMANDAZIONI
• Riqualificazione dell’area artigianale: si richiede di riprendere e completare nella stesura del Regolamento Urbanistico il tema della riqualificazione dell’area in questione, comprensiva degli insediamenti artigianali di Via Bugiardini, incentivando ad esempio il trasferimento di volumetrie non coerenti attraverso il meccanismo dei crediti edilizi.

Di seguito potete trovare la mozione di indirizzi elaborata dalla Commissione Urbanistica del Comune di Firenze sulla delibera della variante al PRG. La mozione riprende molti dei punti già messi in evidenza dal Quartiere.

 

Viabilità di accesso lato Ipercoop

Viabilità di accesso lato Ipercoop

Vasche di compensazione lato Via del Caravaggio

Vasca di compensazione esistente n.1

Vasche di compensazione lato Via del Caravaggio

 

Area verde esistente lungo Via Detti

Area verde esistente lungo Via Detti

Area a verde oggetto di variante

Area a verde oggetto di variante

 

 

 

 

 

 

read more

Notizie dal Quartiere 24 – Assemblea pubblica su Piazza dell’Isolotto e Parere del Quartiere 4 su nuova Chiesa a San Lorenzo a Greve e interventi di housing sociale

Gen 3, 2013 by

Notizie dal Quartiere 24 – Assemblea pubblica su Piazza dell’Isolotto e Parere del Quartiere 4 su nuova Chiesa a San Lorenzo a Greve e interventi di housing sociale

Buonasera a tutti.

Vi riporto di seguito l’invito all’assemblea pubblica su Piazza dell’Isolotto e degli importanti parerei di variante al Piano Regolatore che il Quartiere ha votato ieri nella seduta del Consiglio di Quartiere.

1) Assemblea pubblica su Piazza Isolotto

Mercoledi, 16 Gennaio ore 21 presso il circolo ARCi Via Maccari, il circolo PD Isolotto ha invitato l’assessore Meucci e l’assessore Mattei a parlare della riqualificazione della Piazza per la quale, anche in seguito ai sondaggi attivati per il Corriere Fiorentino, sarà attivato un bando di progettazione internazionale. Con Mattei parleremo invece dei temi di attualità ovvero delle problematiche attuali della piazza e del territorio circostante.Vi invito a partecipare numerosi!

volantino_jpg

2) Vi riporto in allegato i due pareri approvati ieri sera dal Consiglio di Quartiere 4 inerenti:

1) Realizzazione di una chiesa e di verde pubblico in località San Lorenzo a Greve;

Schermata 12-2456289 alle 15.39.49
In rosso sono riportate le 2 aree di intervento (la Chiesa sarà ubicata nel quadrante a destra, tra via Granacci e Via delle Case Nuove). Qui trovate il parere per esteso.

2) Realizzazione di interventi di housing sociale, riguardanti due immobili del nostro Quartiere, uno ubicato in Via delle Torri 2 (edificio adiacente a Villa Vogel sede del Quartiere 4) l’altro è l’immobile di Via Assisi 20 dove è ubicato attualmente il Centro di Formazione Professionale del Comune di Firenze.

Qui trovate il parere per esteso.

Su entrambe le proposte il Quartiere 4 ha espresso parere favorevole con una serie di richieste e raccomandazioni stringenti da recepire nello sviluppo amministrativo e progettuale sia per la chiesa che per gli interventi di housing sociale.

Buona lettura

read more