Novità da Palazzo Vecchio: nominato Presidente della Commissione Territorio, Infrastrutture, Urbanistica e Patrimonio – 7 Luglio 2019

Lug 11, 2019 by

Con grande emozione vi comunico che Lunedi scorso sono stato nominato Presidente della Commissione Consiliare territorio, urbanistica, infrastrutture e patrimonio. Si tratta di un onore davvero grande a cui corrisponde un onere molto rilevante. Colgo l’occasione per ringraziare il gruppo PD per la fiducia che mi hanno accordato e tutti voi per il vostro supporto che mi servirà saldo anche nei prossimi mesi:  ci sarà un sacco di lavoro da compiere sperando di fare il meglio per Firenze!
Iniziamo Mercoledi prossimo con la prima commissione (ore 10:45 a Palazzo vecchio, ricordo che tutte le sedute sono pubbliche) che analizzerà insieme all’Assessore all’Urbanistica Del Re le modalità con cui superare il blocco dei cantieri in città in seguito alla sospensione della variante urbanistica da parte del Consiglio di Stato in seguito ad un esposto di Italia Nostra.
foto_ok2
read more

Resoconto del dibattito “Noi ci siamo” del 20 Maggio presso il Circolo PD Isolotto

Mag 27, 2013 by

Di seguito trovate il report del tavolo “Urbanistica – Mobilità e Ambiente” che ho condotto insieme a Mirko Dormentoni e Franco Traballesi corredate da alcune foto scattate da Giacomo Ossadi.

1. Trasporto pubblico: una colonna vertebrale efficiente ma priva di costole

 Pur apprezzando il servizio reso dalla Tramvia viene lamentato da più cittadini la mancanza di collegamenti trasversali in grado di connettere capillarmente il Quartiere all’asse servito dalla Tramvia. Tra le zone più critiche viene citata l’area del Pignone.Viene evidenziata anche la necessità di favorire l’accesso al mezzo pubblico nelle ore serali: nessuno degli intervenuti era a conoscenza del servizio Nottetempo, il servizio a chiamata istituito da ATAF proprio nelle ore serali e notturne, tranne uno che lamenta il costo eccessivo chiedendo che piuttosto ci siano passaggi notturni limitati ma certi e regolari.

 2. Lo stato della rete ciclabile

 Il tema delle piste ciclabili è sicuramente molto sentito: molti si sono lamentati che l’attuale rete è incompleta ed è poco appetibile tanto che molti ciclisti preferiscono transitare sulla strada piuttosto che sulle piste ciclabili, perché si sentono poco sicuri. Criticata anche la scelta progettuale di fare piste ciclabili sui marciapiedi, benché rimanga una soluzione molto utilizzata anche nei paesi con reti ciclabili estese e molto utilizzate come la Germania. Oltre al miglioramento/completamento della rete che metta al primo posto sicurezza e comodità per diventare valida alternativa di spostamento quotidiano in tutta la città, è emersa sul tema anche la necessità di una campagna di sensibilizzazione sull’uso della bicicletta da parte dell’Amministrazione.

 3. Tema della vigilanza del territorio

Molti interventi hanno evidenziato la mancanza di un controllo capillare del territorio: l’invadenza della sosta selvaggia su piste ciclabili e marciapiedi e il passaggio dei motocicli non condotti a mano sulla passerella pedonale dell’Isolotto, sono stati portati come gli esempi più lampanti di tale mancanza.

4. Una esigenza molto sentita: una regia complessiva del sistema di mobilità a livello metropolitano

Molti intervenuti denotano la mancanza di una regia complessiva sul sistema di mobilità di Firenze e dei comuni contermini da concepirsi in modo assolutamente integrato. Questa lacuna è per molti la causa dei tristemente noti “colli di bottiglia” del Quartiere 4 (Viadotto dell’Indiano, Ponte a Greve, Piazza Gaddi ecc). All’osservazione che nel Piano Strutturale e nel Regolamento Urbanistico in fase di adozione vengono individuate delle soluzioni (vedi anello di circonvallazione sud-ovest By Pass del Galluzzo – Viadotto dell’Indiano – collegamento A11 – Careggi) tutti hanno concordano nell’individuare delle priorità da realizzare in tempi rapidi, come ad esempio il collegamento tra l’Autostrada e la viabilità comunale con l’eliminazione conseguente dell’impianto semaforico. Viene anche evidenziata la mancanza di occasioni di discussione su un tema fondamentale come lo sviluppo dell’aeroporto fiorentino.

5.Il recupero dei contenitori dismessi e la qualificazione dei vuoti

E’ necessario porre particolare attenzione al recupero dei contenitori dismessi presenti nel Quartiere (Lupi di Toscana, Campolmi, Gasometro ecc) ma nel contempo è opportuno prestare attenzione al destino da riservare alle aree libere del Quartiere e sugli strumenti per una loro (eventuale) ridefinizione. Il Parco delle Cascine, da considerarsi allargato a tutto l’Argingrosso fino a Mantignano, è individuato come risorsa di grande valore da qualificare con nuove funzioni anche per migliorarne la fruibilità e la sicurezza nelle ore serali senza far ricorso comunque a usi impropri e tenendo ben presente il diritto alla quiete degli abitanti dell’Isolotto.

IMG006  IMG007

IMG008

 

read more

Lunedì 20 Maggio ore 21 – si parla del territorio al circolo Isolotto

Mag 18, 2013 by

noicisiamoQ4

 

Vi invito a partecipare Lunedi prossimo 20 Maggio ore 21 presso il Circolo Arci Isolotto ad una serata di dibattito sui temi del territorio. I partecipanti potranno scegliere il tema di interesse e sedersi ad uno dei 5 tavoli che saranno gestiti da dei facilitatori. I 5 tavoli tematici sono i seguenti:

– Mobilità

– Sviluppo economico/turismo/lavoro

– Cultura/Istruzione/Sport

– Ambiente/Territorio

– Sociale/Tempo Libero

In ogni tavolo il facilitatore raccoglierà gli interventi e le proposte per farne un breve report finale.

Un modo interattivo e innovativo per rimettere in moto energie e offrire un contributo di idee al PD e alla nostra Amministrazione, anche in vista delle elezioni del prossimo anno.

read more